Creare un Web Server con Raspberry Pi e Raspbian

Scrivo questa guida basandomi sulla mia esperienza di utilizzatore di Mac, quindi non so se per sistemi Windows è uguale.

IMPORTANTE!!! UTILIZZATE UNA MICRO SD DI ALMENO 8GB O PIU’ DI CAPIENZA.

Dopo avere installato Raspbian sul Raspberri Pi, all’accensione, si vedrà il sistema elenca automaticamente le informazioni sul sistema operativo e le periferiche.

Dopo le informazioni di boot, apparirà la finestra raspi-config, qui apportate le seguenti modifiche:

– Espandere la partizione di root così tutto lo spazio sulla scheda SD è utilizzabile.
– Set fuso orario.
– Disattivare l’avvio al desktop, vogliamo configurare questo programma utilizzando solo l’ambiente del terminale.
– Attivare il server SSH (che si trova nelle opzioni avanzate)
– Aggiorna il tuo Raspberry Pi (che si trova nelle opzioni avanzate)
Alla fine della configurazione riavviate il Raspberry Pi utilizzando il seguente comando:

sudo reboot

Per tornare alla finestra di configurazione, digitate, in qualsiasi momento, il seguente comando:

sudo raspi-config

Siamo pronti a installare i pacchetti che servono a creare il nostro server L.A.M.P.

Innanzi tutto dovete accedere via SSH al vostro Raspberry con installato Raspbian, aprendo il terminale e digitando ssh pi@192.168.xxx.xxx

1914-01

Se non conoscete l’indirizzo del Raspberry, lo potete ottenere con il seguente comando:

ifconfig

Ricordate che l’username di default di Raspbian è pi e la password è raspberry.

Ora che avete ottenuto l’accesso via SSH, potete staccare monitor, mouse, e tastiera.

Al Raspberry servirà solamente l’alimentazione e la connessione al router/access point/switch, in quanto lo controlleremo da remoto attraverso il nostro Mac.

Piccola parentesi: se volete usare l’interfaccia grafica di Raspbian, installate il server vnc digitando il comando:

sudo apt-get install tightvncserver

durante l’installazione vi verrà chiesto di inserire una password generale e una password opzionale per l’opzione view-only.

Finita l’installazione avviate il server tramite il comando:

vncserver

per le opzioni vi lascio in compagnia di google 🙂

Ora dal Mac avviate Safari e sulla barra degli indirizzi digitate:

vnc://192.168.xxx.xxx:5901

e senza installare software di terze parti, avrete l’interfaccia grafica di Raspbian pronta all’uso.

Ritorniamo al nostro web server.

Se volete cambiare la password utente del Raspberry utilizzate il comando:

sudo passwd pi

Ora, onde evitare brutte sorprese, aggiornate il sistema operativo tramite i comandi:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

Una volta finito, passiamo ad installare Apache e PHP.

Digitate il comando:

sudo apt-get install apache2 php5 libapache2-mod-php5

Il sistema vi chiederà se volete proseguire con l’installazione, digitate s per confermare; il processo di installazione durerà qualche minuto.

Se l’installazione dovesse riportare degli errori, date i seguenti comandi:

sudo groupadd www-data
sudo usermod -g www-data www-data

Riavviate Apache con il comando:

sudo service apache2 restart

Per verificare che tutto funzioni correttamente, aprite Safari e digitate l’indirizzo del Raspberry Pi (se non lo conoscete o non lo ricordate, usate il comando ifconfig come scritto sopra), vedrete apparire nella finestra del browser la scritta “It works!”.

Passiamo ad installare MySQL digitando il comando:

sudo apt-get install mysql-server mysql-client php5-mysql

Il sistema vi chiederà se volete proseguire con l’installazione, digitate s per confermare.

Durante l’installazione vi verrà chiesto di inserire la password per il MySQL root user, inseritene una a vostra scelta e ripetetela quando richiesto per proseguire con l’installazione.

Ora installiamo il server FTP per poter trasferire files da e verso il Raspberry.

Prima di tutto dobbiamo assumere la proprietà della web root, per farlo, utilizzare il seguente comando:

sudo chown -R pi /var/www

Installiamo il server FTP digitando il comando:

sudo apt-get install vsftpd

Al termine dell’installazione procediamo a modificare il file vsftpd.config digitando il comando:

sudo nano /etc/vsftpd.conf

Cercate e modificate le seguenti linee:

Cambiate anonymous_enable=YES con anonymous_enable=NO, 
decommentate local_enable=YES 
decommentate write_enable=YES
ora andate alla fine del file ed aggiungete force_dot_files=YES

(per decommentare, cancellate il simbolo (#) dall’inizio della linea specificata)

Uscite dall’interfaccia di editing premendo ctrl+X, confermate i cambiamenti con s e premete enter per salvare il file nel precorso indicato.

Riavviate il servizio FTP con il seguente comando:

sudo service vsftpd restart

Picture of Finalization
Cambiate la password di root del Raspberry Pi con il seguente commando:sudo passwd root

Aggiungete l’utente root come mod, con il seguente comando:

sudo usermod -L root

A questo punto il vostro server è on-line e funzionante e potete trasferire files attraverso un client FTP usando l’indirizzo IP del Raspberri Pi usando la porta 21 per la connessione.

Buon divertimento!